Blog - 30 secondi per "vendere" se stessi

30 secondi per "vendere" se stessi

 

Possono essere sufficienti 30 secondi affinché un recruiter si crei un'opinione ferma e definitiva di un candidato durante un colloquio di lavoro. Seguendo questa logica, abbiamo solo una possibilità per fare una buona impressione.

 

Il passo dell'imprenditore

Gli imprenditori tendono a presentarsi in pochi minuti per convincere gli investitori a valutare il loro progetto. Il loro messaggio deve quindi essere chiaro, conciso e comprensibile da tutti. L'imprenditore deve essere in grado di comunicare il bisogno che il suo prodotto o servizio dovrà soddisfare, e come il suo progetto si differenzia, senza entrare nei dettagli. Ha pochissimo tempo per trasmettere il suo entusiasmo, la sua motivazione e la credibilità del suo progetto.

Il colloquio di lavoro funziona allo stesso modo: avrai poco tempo per convincere. Il tuo tono dovrebbe catturare l'attenzione del tuo interlocutore e riflettere le tue ambizioni professionali. Tuttavia, non limitarti a dire che sei il candidato ideale per la posizione vacante. Cerca di trovare il piccolo extra che ti distinguerà dai tuoi concorrenti: se hai un'abilità specifica o hai avuto un'esperienza particolare (ad esempio un anno all'estero), è tempo di presentarti. Ecco un esempio di intonazione: “Sono Carlo Bianchi. Ho un master in comunicazione digitale. Ho lavorato per un anno in un'agenzia di comunicazione e marketing digitale. Sono appassionato di web e comunicazione con predisposizione commerciale, che mi rende un profilo ibrido, in grado di implementare una strategia digitale, ma anche di conoscere le esigenze e le aspettative di un cliente”.

Prova il tuo tono il più possibile e testalo con le persone che ti circondano. Valuta i loro consigli e migliora la tua presentazione.

L'importanza dell'atteggiamento non verbale

L'atteggiamento del corpo, o linguaggio non verbale, è essenziale durante un colloquio di lavoro perché ti permette di giudicare obiettivamente le abilità sociali (la tua autostima, la gestione delle tue emozioni, ecc.). Il recruiter presterà attenzione al linguaggio del corpo, all'atteggiamento e all'aspetto. Prenditi cura della tua presentazione, adotta una posizione in cui ti senti a tuo agio, stai dritto e mantieni il contatto visivo con il tuo interlocutore.

Cerca di essere assertivo nei minuti prima dell'intervista per sentirti più in controllo delle tue emozioni.

Mostra le tue abilità e i tuoi successi professionali

Il tono non è un monologo. Al contrario, la sua conclusione avvia lo scambio. Dopo l’introduzione, focalizzati sul parlare delle tue competenze e dei tuoi successi professionali. Questi sono un valore aggiunto per la posizione desiderata e ti permettono di evidenziare le tue qualità personali, le famose "soft skills". Descrivi il contesto in cui sei stato in grado di ottenere questi successi, quali sono stati i compiti, quali azioni ti hanno permesso di svolgerli, e qual è stato il risultato.

Preparati per qualsiasi domanda

Anticipa le domande del tuo intervistatore. Sebbene sia impossibile prevedere esattamente quali domande ti verranno poste durante il colloquio, alcune spesso si possono immaginare. Questo è il caso di domande sulla personalità e sul background professionale: “raccontami di te”, “perché ti candidato per questa posizione e per questa azienda?”, “quali sono le tue aspettative economiche?”, oppure “quali iniziative proporresti se dovessi ottenere questo lavoro?”.

Prepara anche le risposte ad alcune domande trabocchetto che potrebbero esserti poste. Queste domande non hanno lo scopo di farti sentire a disagio durante il colloquio, ma quello di identificare meglio il tuo profilo e la tua personalità.

Altri consigli:

  • La comunicazione deve essere chiara e comprensibile dall'interlocutore. Evita termini, acronimi e sigle ricercate o tecniche.
  • Struttura la presentazione come se stessi raccontando una storia.
  • Prova la presentazione il più possibile: controlla che non sia troppo lunga e memorizzane la struttura. Allo stesso tempo, fai attenzione a non recitarla.
  • Prova ad illustrare le tue parole con esempi, immagini, figure.
  • Sii onesto. L'autenticità è la chiave per un colloquio di lavoro di successo.

Promo block - Social

Seguici sui canali social

        

Banner - Salary Checker

Hays Salary Checker

Confronta la tua retribuzione con quella delle principali figure professionali analizzate nella Hays Salary Guide.

Promo block - Blog

Consigli di carriera

Scopri come affrontare la ricerca del tuo prossimo lavoro e come progredire con successo nella tua carriera.

Banner - CV download