Skip to content
Hays - Recruiting experts worldwide
  1. Sono
    Sono
  2. Se avete già registrato un account su Hays.it o su Hays-Response.it potete effettuare il login utilizzando tale account

LAVORATORI GLOBETROTTER

UN ASSET FONDAMENTALE PER IL MERCATO DEL LAVORO GLOBALE


Milano, 12 Maggio 2014 - Buone notizie per tutti coloro che sono a caccia di un’occupazione e hanno un animo globetrotter! Le possibilità d’impiego in un mercato del lavoro sempre più globale non sono mai state così numerose ed invitanti, secondo quanto riporta il nuovo numero dell’Hays Journal, pubblicazione firmata da Hays, gruppo specializzato nel recruitment di middle e top manager. Insieme alle prospettive di carriera, che stanno finalmente ricominciando a fiorire in Europa e in America, i mercati emergenti offrono nuove sfide lavorative e allettanti politiche salariali. E per sfruttare al meglio questo momento particolarmente dinamico, per i professionisti è necessario prepararsi, affinando alcune skill fondamentali.

I 5 CONSIGLI CHE LE AZIENDE DOVREBBERO SEGUIRE
Secondo Hays, le aziende internazionali dovrebbero:
• Considerare i talenti desiderosi di fare esperienza all’estero non tanto come elementi a rischio turnaround, ma come asset da valorizzare.
• Fornire a chi vuole lavorare in un altro Paese, l'opportunità di farlo all'interno del proprio network, offrendo percorsi di carriera internazionali.
• Informare i professionisti delle opportunità di carriera disponibili nelle sedi estere.
• Offrire opportunità d’impiego sia nei mercati internazionali più dinamici, sia in quelli con una minor concentrazione di professionisti specializzati.
• Ricordare che le esperienze lavorative all’estero possono stimolare ottime performance lavorative future.

I 5 CONSIGLI CHE I CANDIDATI DOVREBBERO SEGUIRE
Secondo Hays, i candidati interessati ad una mobilità globale dovrebbero:
• Imparare nuove lingue: essere trilingue sta diventando sempre più comune tra i professionisti internazionali.
• Sintonizzarsi sulla sensibilità culturale del paese ospite, così da poter intuire quali progetti potrebbero funzionare, evitando inutili sprechi di tempo e risorse.
• Essere flessibili e disposti ad accettare anche progetti con cui si ha scarsa familiarità.
• Adattarsi e apprendere il più possibile dal nuovo ambiente, facendo tesoro di ogni esperienza.
• Trarre insegnamenti dalle locali pratiche commerciali. Una volta fatto ritorno al proprio paese di origine, tutto ciò che si è appreso potrà essere condiviso con i colleghi. Se invece si decide di proseguire nella propria carriera da expat, queste nuove conoscenze permetteranno di affrontare al meglio le richieste e le pressioni di un modello di business sempre più globale.

"Per chi è alla ricerca di un’occupazione e non esclude la possibilità di espatriare, poter contare su un know how lavorativo solido è un vantaggio non indifferente, che si costruisce mettendo in gioco diversi elementi come la consapevolezza culturale, la capacità comunicativa, una certa agilità nell’apprendimento e l’abilità nell’affrontare progetti in un contesto non sempre familiare e conosciuto. – afferma Carlos Manuel Soave, Managing Director Hays Italia – Solo quando si sanno padroneggiare tutte queste competenze, un professionista può dirsi pronto per intraprendere un’avventura lavorativa a livello internazionale”.

Purtroppo, i lavoratori con animo globetrotter vengono molto spesso considerati dalle aziende come un problema: i responsabili HR, infatti, intravedono in loro un forte rischio di turnaround. “Questo è un grave errore: invece di scoraggiare quei professionisti con ambizioni internazionali – continua Soave - le aziende multinazionali dovrebbero incoraggiarli, offrendo loro competenze e opportunità per poter abbracciare progetti lavorativi, anche in altri Paesi. Solo in questo modo, per le aziende sarà possibile combattere la fuga delle proprie risorse”.

E per le realtà aziendali più strutturate, poter contare su manager con una conoscenza del mercato globale è sicuramente una marcia in più per mettere in difficoltà le aziende concorrenti.

 

VISUALIZZA LA SETTIMA EDIZIONE DELL'HAYS JOURNAL

 

Informazioni su Hays

Hays, società quotata al London Stock Exchange, è uno dei leader mondiali nel recruitment specializzato nell’ambito del middle e senior management. Il team di Hays Worldwide conta più di 7000 persone, distribuite in 255 uffici dislocati in 33 Paesi nel mondo. Da più di trenta anni Hays è attiva in Europa, Canada, Australia e Nuova Zelanda con consulenti che, grazie al background maturato in una delle 20 differenti divisioni, offrono ai propri clienti la garanzia di una copertura delle differenti esigenze aziendali sia a livello nazionale sia internazionale.

Per maggiori informazioni:
Melismelis – tel. 02 33600334
Federico Broggi - federico.broggi@melismelis.it
Claudio Motta - claudio.motta@melismelis.it