Skip to content
Hays - Recruiting experts worldwide
  1. Sono
    Sono
  2. Se avete già registrato un account su Hays.it o su Hays-Response.it potete effettuare il login utilizzando tale account

HAYS: ECCO COSA POSSONO IMPARARE DAI MONDIALI DI CALCIO 2014 I RESPONSABILI DELLE RISORSE UMANE


Milano, 2 Luglio 2014. “Se chiedete ad un fan dei Mondiali di calcio, quali sono gli insegnamenti che si possono trarre da una qualsiasi delle squadra coinvolte nella competizione, in molti vi risponderanno elencando il lavoro di squadra, una mentalità orientata alla vittoria o l’importanza di una strategia di gioco. Difficilmente, tra le varie risposte, verrà citata la gestione dei talenti. Ma è esattamente questa la lezione che i responsabili delle risorse umane e della selezione dovrebbero imparare dai Campionati del Mondo” – afferma Carlos Manuel Soave, Managing Director Hays Italia.

“Il processo di selezione – continua Soave - consiste nel trovare le persone più idonee per ricoprire un determinato ruolo. Ed è esattamente questo che, in realtà, fanno le squadre di calcio più forti! La gestione dei talenti è il fulcro attorno a cui ruotano le organizzazioni competitive che mirano a raggiungere altissime performance – sia in ambito sportivo, sia nel mondo degli affari”.

Le squadre più forti sono esempi concreti di come sia possibile distinguersi nella gestione dei talenti. Così come le risorse umane, anche i team di calcio lavorano per poter ingaggiare i più forti giocatori sul mercato, facendoli crescere e, se necessario, mettendo in atto piani di retention per non lasciarseli sfuggire. “I principi alla base di Risorse Umane e mondo dello sport sono davvero molto simili – afferma Soave - Molto di più di quanto ci si potrebbe aspettare”.

Ma quindi quali sono, secondo Hays, le lezioni che i mondiali di calcio ci possono insegnare in materia di recruitiment e selezione?

AVERE UNA STRUTTURA DI SUCCESSO. Spesso i migliori team sono quelli che adottano un approccio olistico. Ogni settore (aziendale o sportivo), pur avendo ben chiare quali sono le proprie aree di responsabilità e di competenza, deve sapere dialogare con l’esterno, per rafforzare il processo decisionale e conservare l'agilità necessaria in qualsiasi sfida (sia essa un incontro di calcio o un nuovo progetto aziendale).

PREPARARE UN PIANO DI SUCCESSIONE. Oltre a reclutare le persone nell’immediato, i migliori team sportivi si occupano anche di selezionare quelli che saranno i talenti di domani. Li allenano, sviluppano i loro punti di forza e cercano di correggerne le debolezze, in modo da avere una riserva sempre pronta da cui poter attingere nel momento del bisogno. Questo è un esempio che risulterà familiare a molti direttori delle Risorse Umane.

POSSEDERE UNA STRATEGIA DI RETENTION. Come in ogni azienda, un team sportivo, necessità di stabilità e di equilibrio per essere appagato. I professionisti che primeggiano nel loro ruolo, che si tratti di stelle del calcio o assi della finanza, saranno corteggiati da altri, che offriranno loro interessanti proposte. Ecco perché le migliori squadre sportive offrono validissimi benefit per evitare che i talenti vadano in team avversari. Stipendi competitivi, sostegno all'apprendimento e allo sviluppo e percorsi di carriera chiari sono tutti fattori importantissimi per garantire la lealtà del proprio team - sia sul campo sia fuori.

I GRANDI RECRUITERS. Così come avviene nel mondo degli affari quando arriva il momento di assumere i futuri talenti, anche le squadre sportive più blasonate si affidano ad esperti recruiters per decidere su quale giocatore valga la pena di investire. Altamente qualificati, motivati e, soprattutto, informati, questi selezionatori del mondo sportivo, passano ai raggi x tutti i pro e i contro della nuove candidature. Allo stesso modo in cui gli esperti consulenti analizzano e selezionano i professionisti da inserire nell’organico di aziende che niente hanno a che vedere con il calcio o lo sport.

 

 

Informazioni su Hays

Hays, società quotata al London Stock Exchange, è uno dei leader mondiali nel recruitment specializzato nell’ambito del middle e senior management. Il team di Hays Worldwide conta più di 7000 persone, distribuite in 255 uffici dislocati in 33 Paesi nel mondo. Da più di trenta anni Hays è attiva in Europa, Canada, Australia e Nuova Zelanda con consulenti che, grazie al background maturato in una delle 20 differenti divisioni, offrono ai propri clienti la garanzia di una copertura delle differenti esigenze aziendali sia a livello nazionale sia internazionale.

Per maggiori informazioni:
Melismelis – tel. 02 33600334
Federico Broggi - federico.broggi@melismelis.it
Claudio Motta - claudio.motta@melismelis.it