Skip to content
Hays - Recruiting experts worldwide
  1. Sono
    Sono
  2. Se avete già registrato un account su Hays.it o su Hays-Response.it potete effettuare il login utilizzando tale account

IN EMILIA-ROMAGNA C'E' ARIA DI RIPRESA, NOSTANTE LA CRISI

+20% NELLE RICHIESTE DI PROFESSIONISTI


Milano, 12 Dicembre 2011
- Nonostante le incertezze e le perplessità economiche, la ripresa del mercato del lavoro sembra passare dall’Emilia Romagna: dal packaging al metalmeccanico, dall’agroalimentare alle ceramiche, da finance all’IT, ecco secondo Hays - gruppo specializzato nella selezione di middle e top manager - i settori che stanno reagendo alla crisi finanziaria con nuove assunzioni. E il trend sull’occupazione regionale registrato da Hays è davvero incoraggiante: da gennaio 2011 +20% (vs. 2010) di richieste di professionisti da parte delle grandi aziende.

Anche in Emilia-Romagna, la difficile congiuntura innescata dalla crisi finanziaria sta cedendo il passo ad una situazione di moderata ripresa – commenta Fabio Piana, manager della sede Hays di Bologna. - La regione sembra davvero aver trovato il modo di reagire alla crisi, investendo sul proprio futuro economico. È indicativo come tra aprile e giugno 2011, la produzione industriale sia cresciuta in volume del 3,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (fonte: Unioncamere Emilia-Romagna). Un altro importante dato, a supporto della ripresa economica regionale, riguarda l’aumento delle retribuzioni medie a livello regionale (+1,8%). È un dato relativamente basso, se comparato con gli aumenti registrati negli ultimi anni, ma superiore agli incrementi medi del Nord-Est (+1,3%) e dell'Italia (+1,2%) (fonte: Unioncamere Bologna). È un po’ come se si iniziasse ad intravedere la luce in fondo al tunnel.

PACKAGING
Il comparto packaging, uno dei fiori all’occhiello dell’economia regionale, sta attraversando un periodo di grande vivacità, tanto da registrare un aumento nelle richieste (+10% vs. 2010) di professionisti con skills in ambito Ricerca & Sviluppo, Produzione e Supply Chain. È da sottolineare – commenta Piana – come in Emilia Romagna abbiano sede quasi tutti i leader mondiali dell'automazione meccanica: e se l'Italia rappresenta il 27% del mercato mondiale delle macchine automatiche per l'imballaggio, seconda solo alla Germania, è Bologna ad avere conquistato il soprannome di Packaging Valley. Circa l'80% della produzione regionale viene esportata a livello mondiale, per un valore di 2 miliardi di euro: una quota che soddisfa oltre il 5% della domanda mondiale.

METALMECCANICO E MECCANICA DI PRECISIONE
Una vera e propria sorpresa per l’economia regionale viene dal settore metalmeccanico, dove – dopo un 2010 piatto e stagnante - si registra un sorprendente +20% di richieste di professionisti (vs. 2010). Trainano il comparto l’automotive e il settori dei moto induttori, alla ricerca di figure legate alla supply chain, (acquisti e qualità). Sempre nel metalmeccanico, un’altra figura altamente ricercata dalle aziende è il Responsabile Acquisti: questo perché avere nel proprio organico, una persona che sa chiudere trattative economiche in modo positivo e favorevole, permette di aumentare i margini di profitto dell’azienda stessa.

FOOD AND BEVERAGE
L’agroalimentare è un’altra macro area produttiva che sta davvero facendo la parte del leone, con un’incidenza pari al 13% sul fatturato totale dell’industria regionale. Le grandi aziende del settore hanno incrementato ricerca e selezione (+10% vs. 2010) di nuove figure altamente specializzate come Marketing Manager, Trade Marketing Manager, Responsabili R&D e Responsabili Commerciali. La forza trainante di richieste in questo settore – commenta Piana - è riconducibile al prestigio e alla grande considerazione che i prodotti agroalimentari “made in Italy” hanno conquistato sui mercati di tutto il mondo.

CERAMICHE
Dopo un periodo di arresto delle assunzioni, da un paio d’anni si ricomincia a muovere anche il settore maiolico. Uno dei trend che è possibile osservare è quello dell’eco-sostenibilità: la produzione cioè di resine, collanti e ceramiche che garantiscono uno elevato standard qualitativo, e che allo stesso tempo abbiano un occhio di riguardo per il rispetto ambientale. Questa svolta green friendly del comparto, sta dando nuovo impulso alla ricerca di professionisti come il Responsabile Ricerca e Sviluppo, il Direttore Commerciale e il Responsabile Produzione Tecnica. Il ceramico è un settore che, da solo, ha davvero un peso notevole negli equilibri economici regionali: basti considerare che la ceramica fabbricata a Modena e Reggio Emilia rappresenta l’85% dell’intera produzione nazionale e copre il 55% delle esportazioni nazionali del settore, con una produzione di circa 589 milioni di metri quadrati (il 43% dell’intera produzione europea).

INFORMATION TECHNOLOGY
Un discorso a parte va invece articolato per il settore dell’IT, dove si delinea un universo lavorativo vivace e solo apparentemente immune alla crisi economica. I dati Hays sottolineano come il trend positivo (+30% rispetto al 2010) nella richieste di Project Manager, Project Leader o Sviluppo Softwear, sia dovuto principalmente ai tagli che le aziende della regione hanno apportato verso consulenze informatiche esterne. Le aziende – chiarifica Piana – preferiscono allocare una risorsa interna che possa occuparsi di tutto il settore IT, evitando di lavorare in outsourcing con grandi società del settore e risparmiando sui costi di gestione.

FINANCE – SALES AND RETAIL
Vanno infine segnalate – conclude Piana - ottime performance sia in ambito Finance sia in ambito Sales & Retail. Entrambi i settori registrano un’impennata (+20%) nella richiesta di professionisti. Il comparto regionale del Finance – che sta attraversando una fase di ristrutturazione industriale – è alla ricerca di Controller, Credit e Finance Manager. E non è da meno il settore Sales & Retail, dove invece le richieste si concentrano su professionisti legati alla forza vendita come Store Manager e Visual Merchandiser.

 

 

Informazioni su Hays

Hays, società quotata al London Stock Exchange, è uno dei leader mondiali nel recruitment specializzato nell’ambito del middle e senior management. Al 31 dicembre 2010 Il team di Hays Worldwide conta più di 7000 persone, distribuite in 255 uffici dislocati in 31 Paesi nel mondo. Da più di trenta anni Hays è attiva in Europa, Canada, Australia e Nuova Zelanda con consulenti che, grazie al background maturato in una delle 20 differenti divisioni, offrono ai propri clienti la garanzia di una copertura delle differenti esigenze aziendali sia a livello nazionale sia internazionale.

Per maggiori informazioni:
Melismelis – tel. 02 33600334
Federico Broggi - federico.broggi@melismelis.it
Claudio Motta - claudio.motta@melismelis.it