Skip to content
Hays - Recruiting experts worldwide
  1. Sono
    Sono
  2. Se avete già registrato un account su Hays.it o su Hays-Response.it potete effettuare il login utilizzando tale account

OIL&GAS GLOBAL SALARY GUIDE

LA MANCANZA DI PROFESSIONISTI SPECIALIZZATI È LA SFIDA CHE LE AZIENDE DEL SETTORE PETROLIFERO DOVRANNO AFFRONTARE IN EUROPA NEL 2014


Le aziende dell’industria petrolifera stanno fronteggiando una carenza di lavoratori specializzati secondo i dati della Oil & Gas Global Salary Guide, un’indagine elaborata dagli esperti della divisione Oil & Gas Hays in collaborazione con Oil and Gas Job Search, uno dei siti leader nella selezione online.

Updated: 16 Apr 2016

La Oil and Gas Global Salary Guide, che si basa sui dati raccolti intervistando 24.000 professionisti, rivela che oltre la metà delle aziende (57,5%) sta pianificando di assumere nuovo personale nei prossimi 12 mesi. Questo renderà più ardua la ricerca di specialisti sul mercato, costringendo le aziende ad aumentare l’offerta salariale per attrarre le poche figure specializzate disponibili.

E infatti il 56% delle aziende prevede un aumento delle retribuzioni nei prossimi anni: i responsabili HR dovranno combattere duramente per potersi assicurare le migliori risorse del settore. Nel 2013 la retribuzione media in Italia è scesa del 4,2%, mentre lo stipendio di un professionista altamente qualificato proveniente dall’estero è aumentato dell’1,8% rispetto all’anno precedente, portando ad una lieve diminuzione del totale dei salari medi del settore (-0,9%). Tuttavia, la fiducia delle aziende nel mercato è alta, tanto che il 58,3% dei responsabili HR in Italy dichiara di avere una visione positiva, o molto positiva, per il settore per i prossimi 12 mesi.

“In Italia, come nel resto d’Europa, gli stipendi sono diminuiti – ha commentato Gary Ward, Direttore di Hays Oil & Gas – e le aziende stanno utilizzando allettanti pacchetti benefit come strumento per assicurarsi i professionisti disponibili con le competenze di cui hanno bisogno”.

A livello globale il settore Oil and Gas ha registrato una diminuzione dell’1% nei livelli salariali nel 2013: il lieve calo potrebbe essere attribuito ad una “correzione” del mercato, dopo due anni particolarmente ottimistici in termini di volumi retributivi. Si è trattato probabilmente di una revisione necessaria, dopo che gli aumenti degli ultimi anni, hanno cominciato a rappresentare una minaccia per le performance finanziarie di alcune aziende del settore.

“Gli stipendi a livello globale hanno subito un lieve calo nell’ultimo anno. Ciò che però è importante sottolineare è che la fiducia nel mercato petrolifero è costante e che la domanda per le figure altamente specializzate è in continua crescita – afferma John Faraguna, Managing Director di Hays Oil & Gas – Ciò che potrebbe davvero minacciare la fiducia degli addetti ai lavori è proprio la carenza di professionisti dotati di quelle specializzazioni che le aziende stanno ricercando”.

“Rispetto allo scorso anno sono aumentati, nel campione degli intervistati, giovani e donne: un segnala davvero positivo – continua Faraguna - L’ingresso di giovani professionisti nell’industria è importante, in quanto permette di contrastare la scarsa disponibilità di lavoratori con skill specifiche. Le aziende, infatti, possono plasmare le nuove risorse in modo adeguato, mettendo in atto piani di successione a livello gerarchico, prima che i lavoratori più esperti lascino il mercato”.

Duncan Freer, Managing Director di Oil and Gas Job Search aggiunge infine: “La visione a lungo termine è molto solida. Il 70% delle aziende, prevede nuove assunzioni nel 2014 e, a livello globale, oltre il 70% ha una visione positiva, o molto positiva, per l’industria petrolifera”.

 

È possibile scaricare una copia della Oil & Gas Global Salary Guide (disponibile solo in inglese) cliccando http://www.hays.com/oil-and-gas/SalaryGuide/index.htm


 

Informazioni su Hays

Hays, società quotata al London Stock Exchange, è uno dei leader mondiali nel recruitment specializzato nell’ambito del middle e senior management. Il team di Hays Worldwide conta più di 7000 persone, distribuite in 255 uffici dislocati in 33 Paesi nel mondo. Da più di trenta anni Hays è attiva in Europa, Canada, Australia e Nuova Zelanda con consulenti che, grazie al background maturato in una delle 20 differenti divisioni, offrono ai propri clienti la garanzia di una copertura delle differenti esigenze aziendali sia a livello nazionale sia internazionale.

Per maggiori informazioni:
Melismelis – tel. 02 33600334
Federico Broggi - federico.broggi@melismelis.it
Claudio Motta - claudio.motta@melismelis.it

|